Lorenzo Bortolin

Nato nel 1948, è sposato e ha due figli.
Si è laureato a Torino, Facoltà di Scienze Politiche, con una tesi in Storia della Chiesa.
Iscritto all’Ordine dei Giornalisti dal 1981, ha lavorato all’Ufficio Stampa FIAT ed è stato redattore dell’house organ «illustratofiat» e di altri periodici aziendali. Ha collaborato e collabora, spesso con pseudonimo, a varie testate.
Ordinato diacono permanente nel 1992, è addetto all’Ufficio Comunicazioni Sociali della Diocesi di Torino e svolge anche il servizio pastorale in una parrocchia cittadina.
Ha pubblicato: Un rabarbaro per il reverendo (Piero Gribaudi editore, 1970; tradotto in Spagna), Come organizzare un incontro giovanile (Piero Gribaudi editore, 1973), S. Ignazio di Loyola. Una parrocchia torinese dal Ducato di Savoia al terzo millennio (curato con Enrico Bonasso, 2001).

Con Effatà Editrice ha pubblicato:Il diacono. Chi è. Cosa fa. Come diventarlo (con Michele Bennardo e Benito Cutellè, Effatà Editrice, 2007; tradotto in Messico); Natale è… (2014); Pasqua è… (2015); Diaconi, beati e santi (con Benito Cutellè, Luca Del Negro e Stefano Passaggio, 2017).