La medicina narrativa

I presupposti, le applicazioni, le prospettive

di Enrico Larghero (ed.) e Mariella Lombardi Ricci (ed.)

Disponibile

Compra libro a  27,00

Normalmente preparato per la spedizione
in un giorno lavorativo

Oppure acquista su

Informazioni

  • Isbn: 9788869293214

    Prezzo di copertina: € 27,00

    Stato: In catalogo, disponibile

    Anno:

  • Pagine: 528

    Contenuti: Index

    Rilegatura: brossurato

     

Autore

Con la collaborazione di: Giuseppe Zeppegno (Contributi), Ermis Segatti (Contributi), Elio Sgreccia (Foreword by), Carla Corbella (Contributi), Giorgio Palestro (), Giorgio Lovera (Contributi), Ugo Marchisio (Contributi), Pia Massaglia (Contributi), Lara Reale (Contributi), Giorgio Bert (Contributi), Piero Bottino (Contributi), Bruno Callieri (Contributi), Chiara Caprini (Contributi), Paolo M. Cattorini (Contributi), Nunziata Comoretto (Contributi), Davide Deangelis (Contributi), Rosanna Di Clemente (Contributi), Valerio Dimonte (Contributi), Salvatore Dipasquale (Contributi), Maria Di Rosa (Contributi), Rita Fecondo (Contributi), Ferdinando Garetto (Contributi), Lorenza Garrino (Contributi), Elena Giannino (Contributi), Simona Giardina (Contributi), Tiziana Lo Monaco (Contributi), Giuseppe Naretto (Contributi), Cinzia Paolini (Contributi), Alessandro Pierattini (Contributi), Giovanni Previti (Contributi), Tiziana Ragni Raimondi (Contributi), Anita Riggi (Contributi), Luciano Sandrin (Contributi), Monica Seminara (Contributi), Marco Venturino (Contributi), Antonio Virzì (Contributi), Lucia Zannini (Contributi), Nicoletta Francesca Salvi (Contributi)

La medicina narrativa

I presupposti, le applicazioni, le prospettive

di Enrico Larghero (ed.) e Mariella Lombardi Ricci (ed.)

La medicina narrativa è una medicina nuova ma dal sapore antico, che riprende un modo di esercitare l’arte medica rifondando il rapporto su una storia, quella del paziente, il quale, nel momento in cui entra nella fase acuta della malattia, entra inevitabilmente in una crisi esistenziale. Nasce così l’esigenza di raccontarsi, di parlare di sé, dei problemi e delle preoccupazioni di un’esistenza resa più fragile dall’evento malattia e che richiede qualcuno che abbia competenze e tempo da dedicare al suo ascolto. La medicina narrativa si fonda su questi presupposti, sulla capacità di dialogo, virtù rara e preziosa, che ancora oggi rappresenta la «via maestra».
Il testo curato da Enrico Larghero e Mariella Lombardi Ricci si orienta in tali direzioni e assimila le nuove tendenze. Partendo dai presupposti della comunicazione si muove infatti nelle molteplici realtà della clinica, aprendo quindi una prospettiva feconda verso il futuro, con l’obiettivo di tutelare la persona umana e la sua dignità alla luce di un’autentica e rinnovata alleanza terapeutica.
Dalla Presentazione di Elio Sgreccia

Contenuti extra

Indice

  • Presentazione della collana
  • Giorgio Palestro pag. 3
  • Presentazione
  • Elio Sgreccia » 5
  • PARTE PRIMA
  • I PRESUPPOSTI.
  • MEDICAL HUMANITIES: DAL DIALOGO ALL'ALLEANZA TERAPEUTICA » 7
  • Introduzione
  • Enrico Larghero ~ Mariella Lombardi Ricci » 9
  • La parola alla medicina
  • Enrico Larghero » 13
  • Umanizzare la vita » 13
  • La relazione medico-paziente » 16
  • L'appropriatezza della cura » 22
  • Medicalizzazione e umanizzazione » 28
  • Mass media e sanità. Un inquadramento socio-culturale
  • Lara Reale » 33
  • Dieta mediatica degli italiani: TV e Facebook spadroneggiano » 33
  • Salute in TV: the show must go on » 34
  • Salute e dottor Google » 38
  • Fenomeno fake news e disordine informativo » 42
  • Falsi scientifici: tanti perché » 44
  • Dal metodo Di Bella ai no vax, passando per Stamina: ruolo ambiguo della politica » 51
  • Buone pratiche istituzionali » 54
  • Buone pratiche giornalistiche » 58
  • Conclusioni » 62
  • Sanità e comunicazione
  • Giorgio Palestro » 65
  • La comunicazione operatore sanitario-paziente-caregiver
  • Giuseppe Zeppegno » 75
  • Introduzione » 75
  • La relazione medico-paziente. Percorso storico » 76
  • Comunicazione sanitaria e fiducia » 80
  • Comunicazione sanitaria e mass media » 82
  • L'atteggiamento dell’operatore sanitario » 83
  • I cardini della comunicazione improntata alla fiducia » 84
  • Accanto al malato » 85
  • I diritti dei malati » 88
  • Accanto al malato psichico » 91
  • Accanto all’anziano e al morente » 96
  • La relazione medico-paziente nella medicina contemporanea
  • Giorgio Lovera » 99
  • La medicina e il metodo oggettivo scientifico » 99
  • La relazione medico-paziente in medicina » 103
  • La relazione di cura e l’istituzione sanitaria » 113
  • Aver cura della relazione e della speranza
  • Luciano Sandrin » 119
  • La psicologia della salute » 119
  • Empatia e compassione » 123
  • La relazione che brucia » 128
  • Comunicare speranza » 132
  • La narrazione che cura » 138
  • Dal dialogo all’alleanza terapeutica
  • Ugo Marchisio » 143
  • Le radici » 144
  • Cercando un nuovo modello di relazione » 145
  • Che cos’è l’alleanza terapeutica » 148
  • Alcuni aspetti particolari » 153
  • L’alleanza si allarga » 158
  • Facciamo anche un po’ di filosofia, tra epistemologia ed ermeneutica » 161
  • PARTE SECONDA
  • LE APPLICAZIONI. BIOETICA, MEDICINA E PENSIERO NARRATIVO » 163
  • Introduzione
  • Enrico Larghero ~ Mariella Lombardi Ricci » 165
  • Medicina narrativa e medicina scientifica: esplorare l’incertezza
  • Giorgio Bert » 169
  • La medicina come scienza » 169
  • Il sapere medico è solo scientifico? » 172
  • La complessità in medicina: aspetti relazionali e narrativi » 175
  • L’incertezza e l’insicurezza coincidono? » 180
  • Bioetica, Medical Humanities e medicina narrativa
  • Giuseppe Zeppegno » 183
  • La nascita della bioetica » 183
  • Bioetica clinica e Medical Humanities » 184
  • Medical Humanities e medicina narrativa » 188
  • Conclusione » 193
  • La società, comunità narrante
  • Elena Giannino » 195
  • Introduzione » 195
  • Stimoli degli esperti » 196
  • Il racconto che crea "comunità" » 200
  • La narrazione autobiografica che cura » 205
  • Il linguaggio delle parabole
  • Ermis Segatti » 211
  • L’identità e la relazione dialogica come opportunità di cura nell’approccio narrativo
  • Carla Corbella » 217
  • Medicina personalizzata e medicina narrativa: al centro la persona capace di relazioni dialogiche » 219
  • Identità e valori: due poli dell’io » 220
  • Identità e relazione: l’intersoggettività come cura » 223
  • L’identità narrativa nel pensiero di Paul Ricoeur come opportunità teoretica per la medicina » 225
  • Identità narrativa e incontro con l’altro: le opportunità della medicina narrativa » 228
  • Identità e relazione tra medico e paziente: comunicazione, alleanza, comunione » 230
  • Per una conclusione provvisoria » 233
  • Implicanze etiche della medicina narrativa
  • Nunziata Comoretto » 235
  • La sfida dell’umanizzazione nella medicina contemporanea » 235
  • L’approccio della medicina narrativa » 237
  • La rilevanza etica di un approccio narrativo alla medicina clinica » 241
  • Il contributo della narrazione alla soluzione dei dilemmi etici in medicina » 244
  • Conclusione » 247
  • PARTE TERZA
  • MEDICINA NARRATIVA E CLINICA » 249
  • Introduzione
  • Enrico Larghero ~ Mariella Lombardi Ricci » 251
  • La pratica clinica, tra evidenze e narrazioni
  • Lucia Zannini » 259
  • Il bisogno dei pazienti di raccontare la loro storia di malattia » 259
  • La co-costruzione della storia di malattia nella pratica clinica » 263
  • La medicina narrativa nell’incontro clinico » 265
  • L’integrazione necessaria tra evidenze scientifiche e narrazioni » 269
  • Conclusioni » 275
  • La dimensione emotiva nel rapporto medico-paziente
  • Tiziana Ragni Raimondi » 277
  • La malattia storia di vita e del mondo emozionale » 277
  • L’ascolto » 281
  • Il rapporto medico-paziente » 283
  • L’esperienza dell’Ospedale "San Giovanni Calibita" Fatebenefratelli » 284
  • Tra narrativa e cura: quando la fantasia aiuta la realtà
  • Simona Giardina » 289
  • Letteratura e vita » 289
  • Letteratura e medicina » 292
  • Storie di medici appassionati nella letteratura » 295
  • Riflessioni conclusive » 304
  • Esperienza di un medico narratore
  • Giuseppe Naretto » 305
  • Il paziente-macchina » 305
  • Il paziente-uomo » 310
  • La medicina che non guarisce » 311
  • La narrazione come unità di misura » 313
  • Uso, non uso, abuso della narrazione nel Servizio Sociale
  • Chiara Caprini, Rosanna Di Clemente, Maria Di Rosa, Rita Fecondo, Cinzia Paolini, Anita Riggi ... » 317
  • Per introdurre... » 317
  • La dimensione esistenziale narrata nell’intero processo di aiuto: si racconta nell’incontro ... » 319
  • Raccontare di sé nella richiesta di aiuto: significato e senso » 320
  • Quando il paziente non vuole raccontare di sé » 321
  • Raccontare i propri bisogni ad un "estraneo di fiducia": aspetti etici, deontologici, legali ... » 322
  • La storia del paziente raccontata da altri » 323
  • La narrazione elemento cardine nella valutazione sociale » 324
  • Per concludere... » 327
  • La narrazione nella neuropsichiatria infantile
  • Pia Massaglia » 329
  • Premessa » 329
  • La relazione di cura in neuropsichiatria infantile » 332
  • Atteggiamenti genitoriali » 333
  • Aspettative genitoriali » 339
  • Angosce di malattia e di morte » 341
  • Difficoltà ad ascoltare » 349
  • Conclusioni » 350
  • Medicina narrativa e psichiatria: un rapporto complesso
  • Antonio Virzì, Salvatore Dipasquale, Tiziana Lo Monaco, Giovanni Previti » 353
  • Medicina narrativa in geriatria
  • Piero Bottino » 371
  • L’anziano solo » 373
  • La necessità di aiuto » 374
  • L’aderenza alle terapie » 376
  • L’accompagnamento dei caregivers delle persone con demenza » 378
  • Narrazione e fragilità » 379
  • Medicina narrativa in riabilitazione
  • Piero Bottino » 383
  • Le competenze » 384
  • La riabilitazione moderna parte da un progetto » 384
  • Il mondo della medicina e quello dei pazienti » 385
  • Gli obiettivi » 386
  • L’esplorazione » 388
  • La prognosi riabilitativa,
  • quando finiscono le speranze » 390
  • Il lavoro in équipe » 391
  • Narrazioni e fine della vita. “Il quinto requisito” delle cure palliative
  • Ferdinando Garetto ~ Monica Seminara » 393
  • Le cure palliative: raccontare e raccontarsi » 393
  • L’anamnesi narrativa » 394
  • Che cosa valutare? » 395
  • Il “quinto requisito” » 396
  • Di fronte al morire: la reciprocità come prospettiva etica » 397
  • «Quando nasce qualcosa di nuovo...»: narrazioni e formazione » 399
  • In conclusione » 401
  • Dedica » 402
  • PARTE QUARTA
  • PROSPETTIVE. LA MEDICINA NARRATIVA NEI PROCESSI EDUCATIVO-FORMATIVI.
  • UNO SGUARDO TRA PRESENTE E FUTURO » 405
  • Introduzione
  • Enrico Larghero ~ Mariella Lombardi Ricci » 407
  • Università, Medical Humanities e medicina narrativa
  • Giorgio Palestro ~ Valerio Dimonte ~ Lorenza Garrino » 411
  • Premessa » 411
  • I cambiamenti della medicina e i nuovi modelli di insegnamento » 412
  • La modifica degli Ordinamenti didattici » 415
  • La medicina come “arte” e come “scienza” » 416
  • Significato della medicina narrativa » 417
  • La narrazione nella formazione in ambito sanitario » 421
  • L’esperienza del corso di Laurea di Infermieristica dell’Università di Torino » 423
  • Metodologie formative adottate e prospettive » 426
  • Cinema e cura
  • Paolo M. Cattorini » 429
  • Medicina e arti visive: l’immagine del corpo
  • Alessandro Pierattini » 441
  • L’aspetto narratologico nella cultura delle realtà virtuali.
  • Tra sfida e rischio
  • Bruno Callieri » 445
  • Tra agonia ed agonismo
  • “Irondad”, una vita straordinariamente normale
  • Davide Deangelis » 455
  • L’incontro tra relazione e reciprocità, il caso di Ourika
  • Nicoletta Francesca Salvi » 465
  • Letteratura, umanizzazione e cura: il futuro per la medicina narrativa?
  • Marco Venturino » 473
  • Bibliografia » 489
  • Autori » 516