Il cibo come relazione

Identità, affetto, forma, gusto, cultura, convivio

di Beatrice Balsamo

Disponibile

Compra libro a  8,00

Normalmente preparato per la spedizione
in un giorno lavorativo

Oppure acquista su

Informazioni

  • Isbn: 9788869290527

    Prezzo di copertina: € 8,00

    Stato: In catalogo, disponibile

    Anno:

  • Pagine: 80

    Rilegatura: brossurato

     

     

Autore

Il cibo come relazione

Identità, affetto, forma, gusto, cultura, convivio

di Beatrice Balsamo

Attraverso il cibo si apre la prima fondamentale relazione umana di intimità e prossimità. Da questa relazione dipende la disposizione all’accoglienza, alla premura, all’ospitalità. È la prospettiva in cui si colloca questo libro, volto a comprendere il valore della relazione tra cibo e uomo, il valore di nutrire l’esistenza e non solo la vita o il Pianeta. Infatti, il cibo non è solo sostanza, materia edibile, legata all’urgenza del bisogno, non è solo valore e storia di un territorio, qualità, gastronomia: il cibo è anche relazione, e come tale interessa l’affettività, l’identità, il desiderio, l’estetica e l’etica. Il cibarsi non è solo un’esperienza nutritiva, poiché in esso è sottesa sempre una domanda di riconoscimento: nutrire l’esistenza significa, infatti, attenzione alla forma del soggetto, che non è un sistema chiuso, finito, bensì relazionale.

Contenuti extra

Indice

  • Prologo pag. 3
  • Introduzione » 5
  • 1. Convivio » 15
  • La pulsione orale, l'oggetto-sostanza, la Cosa-seno, l'oggetto-segno » 22
  • Madre-cibo-desiderio » 31
  • I nuovi sintomi » 45
  • 2. Le radici umane e il gusto » 53
  • Homo convivialis » 60
  • La tavola: un legame simbolico » 65
  • 3. L’oralità come "pane" di parole 
  • Piccoli intrecci di parole da condividere (e imparare a farlo) con l’amico/a, l’amato/a, i figli » 71
  • Di gusto. Piccolo laboratorio per formare la commensalità e la percezione gustativa » 74
  • Bibliografia » 77