Emiliano Antenucci

Sacerdote dell’Ordine dei Frati Minori Cappuccini, è l’inventore del corso «silenzio, parla il Silenzio», tradotto anche in spagnolo e riprodotto in Messico da diversi anni. Si sta curando la traduzione del corso in lingua inglese per il Nord ed il Sud America. L’«Opera di Maria del Silenzio» comprende vari gruppi di preghiera sparsi in Italia, in Ecuador, in Messico ed è in fase di costituzione in altri paesi del mondo. Il corso del Silenzio è stato approvato da madre Anna Maria Cànopi, abbadessa del monastero benedettino dell’Isola di San Giulio d’Orta (NO), ed è sostenuto dalla preghiera e dall’intercessione di venticinque monasteri di clausura.

Fra Emiliano si occupa di pastorale giovanile e di strada; le sue passioni sono la mistica e la spiritualità; in passato ha guidato «scuole di preghiera» e fatto catechesi in giro per l’Italia, collabora con la Comunità Papa Giovanni XXIII fondata da don Oreste Benzi, con un carcere di massima sicurezza, con varie associazioni, con TV2000 e con diverse riviste on-line. Numerose sono le sue pubblicazioni apprezzate dal Santo Padre e tradotte in varie lingue. Ha trascorso lunghi periodi in eremi e monasteri sparsi in tutta Italia. Una Quaresima intera l’ha trascorsa nella Certosa di Serra San Bruno.

È stato nominato da papa Francesco missionario della Misericordia a tempo indeterminato in occasione dell’Anno Santo straordinario della Misericordia. Il 15 giugno 2016 dopo l’udienza papa Francesco ha benedetto l’icona della Vergine del Silenzio autografandola e dando a fra Emiliano la benedizione apostolica per il suo apostolato. Papa Francesco gli ha chiesto di aprire in Abruzzo un nuovo santuario dedicato alla Vergine del Silenzio. Dal 13 maggio 2020 è rettore del Santuario della Madonna del Silenzio in Avezzano(AQ).