Diritti umani e dignità nell’era della globalizzazione

Percorsi bioetici

di Enrico Larghero (ed.) e Giuseppe Zeppegno (ed.)

Disponibile

Compra libro a  22,00

Normalmente preparato per la spedizione
in un giorno lavorativo

Informazioni

  • Isbn: 9788869297885

    Prezzo di copertina: € 22,00

    Stato: Forthcoming, disponibile

    Anno:

  • Pagine: 368

    Contenuti: Index

    Rilegatura: brossurato

     

Autore

Con la collaborazione di: Giorgio Palestro (Contributi di), Luca Peyron (Contributi di), Laura Palazzani (Prefazione di), Maurizio Cardaci (Contributi di), Carla Corbella (Contributi di), Mariella Lombardi Ricci (Contributi di), Valter Marchetti (Contributi di), Roberta Ricucci (Contributi di), Rodolfo Venditti (Contributi di)

Diritti umani e dignità nell’era della globalizzazione

Percorsi bioetici

di Enrico Larghero (ed.) e Giuseppe Zeppegno (ed.)

L’espressione «dignità umana» è ambigua. Si avverte il rischio che diventi un’etichetta vuota di significato, semmai solo affidata alla evocatività intuitiva dell’espressione. Anche se si riteneva di aver ormai raggiunto un’etica minima comune nella «fede secolare» dei diritti umani e della dignità umana, sarebbe un errore considerarla un’acquisizione scontata, sulla quale non vale la pena spendere ulteriori riflessioni.
Il presente volume raccoglie una serie di scritti che ruotano intorno al concetto di dignità umana, giustificandone e tematizzandone il significato sul piano storico, filosofico, antropologico, etico e giuridico. Il minimo comune denominatore degli interventi è individuabile nel riconoscimento della dignità come elemento strutturale, costitutivo e intrinseco dell’essere uomo in contrapposizione alle teorie che negano la dignità all’uomo o la affermano solo nella valenza estrinseca.
È indispensabile oggi, proprio di fronte alle recenti trasformazioni sociali e alle nuove possibili manipolazioni della vita, ricercare una risposta ai seguenti interrogativi: che cosa significa propriamente dignità? Perché la dignità va riconosciuta all’uomo? Qual è il fondamento della dignità umana? La dignità umana rappresenta il criterio strutturale che consente un atteggiamento critico rispetto al diritto vigente e un riferimento oggettivo per la formulazione del diritto positivo. E ciò è particolarmente importante oggi, a causa delle continue trasformazioni sociali ed inarrestabili innovazioni biotecnologiche.
Dalla Prefazione di Laura Palazzani

Contenuti extra

Indice

  • Presentazione della collana
  • Prefazione (Laura Palazzani)
  • Prima Parte
  • Persona umana e dignità di vita (Enrico Larghero)
  • Migranti e non cittadini: lo sguardo sui diritti (Roberta Ricucci)
  • I diritti umani nella condizione digitale: una opportunità di rilancio (Luca Peyron)
  • Seconda Parte
  • Diritto naturale e diritti dell'uomo: un cammino di civiltà dalle origini agli albori del Terzo millennio (Rodolfo Venditti)
  • La prospettiva filosofica. Dal diritto naturale ai diritti dell'uomo (Carla Corbella)
  • Terza Parte
  • I codici deontologici e i diritti umani (Giorgio Palestro)
  • La co-esistenza umana tra il diritto naturale ed il diritto positivo: custodire l’uomo e la giustizia attraverso la cura e la fraternità.Tentativi di avvicinamento al cuore del diritto (Valter Marchetti)
  • Dignità e persona nella prospettiva del diritto (Maurizio Cardaci)
  • Quarta Parte
  • Legge naturale, diritti umani e applicazioni bioetiche (Giuseppe Zeppegno)
  • Diritti umani e bioetica: alla ricerca di un tempo perduto (Mariella Lombardi Ricci)
  • Postfazione (Enrico Larghero ~ Giuseppe Zeppegno)
  • I curatori