Bioetica tra passato e futuro

Da Van Potter alla società 5.0

di Enrico Larghero (ed.) e Mariella Lombardi Ricci (ed.)

Disponibile

Compra libro a  22,00

Normalmente preparato per la spedizione
in un giorno lavorativo

Oppure acquista su

Informazioni

  • Isbn: 9788869294716

    Prezzo di copertina: € 22,00

    Stato: In catalogo, disponibile

    Anno:

  • Pagine: 352

    Contenuti: Index

    Rilegatura: brossurato

     

Autore

Con la collaborazione di: Giorgio Palestro (), Sergio Belardinelli (Contributi), Giulia Bovassi (Contributi), Carlo Casalone (Contributi), Carla Corbella (Contributi), Francesco D'Agostino (Contributi), Giovanni Fornero (Contributi), Alberto García Gómez (Contributi), Salvino Leone (Contributi), Luca Lo Sapio (Contributi), Gonzalo Miranda (Contributi), Renzo Pegoraro (Contributi), Vittorio Possenti (Contributi), Roberto Francesco Scalon (Contributi), Giuseppe Zeppegno (Contributi)

Bioetica tra passato e futuro

Da Van Potter alla società 5.0

di Enrico Larghero (ed.) e Mariella Lombardi Ricci (ed.)

Le tecno-scienze dominano il mondo globale; tuttavia la scienza non è un’etica e non basta che una scoperta sia in apparenza rivoluzionaria per renderla moralmente accettabile; è indispensabile una profonda riflessione, che non può non affondare le radici anche nel nostro passato. Nel tempo la scienza e la tecnica, a supporto dell’arte medica, hanno aperto nuove prospettive di cura mutando radicalmente e talvolta irreversibilmente i concetti di salute e di malattia, di vita e di morte. Da tali presupposti è nata la bioetica, disciplina che dagli anni Settanta si è rapidamente diffusa e affermata nel mondo.
Cinque decenni sono pochi, ma possono essere un tempo sufficiente per mettere in evidenza le potenzialità, le attese disattese, gli errori e soprattutto cogliere dall’esperienza quale possa essere la nuova mission. Da allora, di strada scienza e tecnica ne hanno fatta molta. E la bioetica? Nata per scuotere le coscienze proprio agli esordi di quelle attività che oggi fanno discutere filosofi e scienziati sulle reali possibilità schiuse dall’uomo all’uomo – non ultimo il potenziamento dell’umano – ci è sembrato opportuno chiederci se la bioetica abbia saputo, o potuto, svolgere il compito per cui era nata.

Contenuti extra

Indice

  • Presentazione della collana
  • Introduzione
  • Prima sezione
  • LE PREMESSE
  • L'evoluzione della bioetica da Potter ad oggi: attese e disattese (Renzo Pegoraro)
  • Seconda sezione
  • MEDICINA, BIOETICA E TECNO-SCIENZE NEL MONDO CONTEMPORANEO
  • La rivoluzione biopolitica e la rivoluzione antropologica (Vittorio Possenti)
  • La rivoluzione biomedica (Salvino Leone)
  • Terza sezione
  • FONDAMENTI ANTROPOLOGICO-FILOSOFICI E TEOLOGICI
  • Antropologia-filosofia-teologia: un percorso dialogico nei riferimenti fondativi della bioetica (Carla Corbella)
  • Quarta sezione
  • SOCIETÀ E BIOETICA NELLA PROSPETTIVA SOCIOLOGICA
  • La bioetica tra natura e cultura: una sfida globale (Sergio Belardinelli)
  • Verso la società 5.0. Al confine del bene e del male (Roberto F. Scalon)
  • Quinta sezione
  • BIOETICA E GIURISPRUDENZA. I DOCUMENTI, LE LEGGI
  • I documenti del magistero ecclesiale (Giuseppe Zeppegno)
  • Calore dell'amore e freddezza della giustizia: bioetica e biogiuridica oggi (Francesco D'Agostino)
  • Sesta sezione
  • QUALE FUTURO PER LA BIOETICA?
  • Le sfide delle tecnologie emergenti alla luce dei diritti umani per una bioetica globale (Alberto García Gómez e Giulia Bovassi)
  • Le nuove sfide della bioetica (Gonzalo Miranda, L.C.)
  • Una nuova stagione di dialogo per la bioetica (Luca Lo Sapio)
  • Magistero bioetico cattolico e bioetica laico-secolare: tra passato e futuro (Giovanni Fornero)
  • CONCLUSIONI
  • Verso una bioetica globale (Carlo Casalone)
  • Gli autori