Franco Peradotto prete giornalista e il suo tempo

Un cuore grande così

di Pier Giuseppe Accornero

Disponibile (ordinabile)

Compra libro a  28,00

Questo libro verrà stampato in singola copia con tecnologia Print on Demand.
Per la stampa ci vorranno indicativamente 5 giorni lavorativi.

Oppure acquista su

Informazioni

  • Isbn: 9788869292668

    Prezzo di copertina: € 28,00

    Stato: In catalogo, disponibile

    Anno:

  • Pagine: 544

    Rilegatura: brossurato

     

     

Autore

Con la collaborazione di: Severino Poletto (Foreword by)

Franco Peradotto prete giornalista e il suo tempo

Un cuore grande così

di Pier Giuseppe Accornero

La biografia di uno dei preti di Torino più importanti del secondo Novecento, maestro di vita, di fede, di pastorale e di giornalismo. Per quasi trent’anni direttore del settimanale «La Voce del Popolo», è stato l’uomo della comunicazione tra la Chiesa e la città, sempre in dialogo e in ascolto della storia partendo dalla lezione del Concilio, di cui è stato efficace divulgatore, chiamato a parlarne in moltissime parti d’Italia. Il libro lo colloca nel contesto storico ed ecclesiale, politico e sociale, basandosi sugli echi di stampa e sulla diretta testimonianza dell’autore di molti fatti narrati.

La popolarità e la stima che hanno circondato mons. Peradotto venivano anche dalla sua capacità di essere, veramente e sinceramente, «uomo del dialogo», attento, interessato all’incontro autentico con ogni persona. Ma questo fu possibile perché egli è stato «uomo del Concilio»: ha respirato a pieni polmoni l’aria di quella «primavera della Chiesa» e ne ha riportato lo spirito tanto nel suo ministero sacerdotale quanto nella sua esperienza professionale di giornalista.
Dalla Presentazione del card. Severino Poletto

Contenuti extra

Indice

  • Presentazione pag. 7
  • Premessa. La preghiera del cuore » 9
  • Nota dell'autore » 11
  • Avvertenze – Fonti generali » 13
  • Abbreviazioni e sigle » 14
  • Cronologia essenziale » 16
  • Capitolo I
  • «Biondi canavesani» » 21
  • «Salve, Piemonte. Salve, popol bravo. Salve, regal Torino» » 21
  • T orino il più bel villaggio del mondo » 23
  • Canavesani robusti e fieri come i loro castelli » 25
  • Cuorgnè tra la montagna e la pianura » 26
  • I l santuario di Belmonte e il martire Callisto » 28
  • I l parroco difende la gente e aiuta i partigiani » 31
  • I suoi papi, i suoi arcivescovi, i suoi santi » 32
  • U n sovrano imbelle e un tiranno arrogante » 33
  • Pio XI nemico di ogni dittatura » 34
  • A ll’asilo con le Suore del Cottolengo » 36
  • Fonti » 37
  • Capitolo II
  • In Seminario con la guerra » 39
  • Nella Casa materna di Giaveno » 39
  • Con il fascismo Fossati tiene la schiena dritta » 40
  • Mussolini inaugura Mirafiori: un fiasco » 41
  • Là in fondo Torino ammantata di fuoco » 44
  • Le bombe e gli scioperi fiaccano il regime » 46
  • Il Seminario aiuta i partigiani contro i nazifascisti » 47
  • Le stragi al Martinetto, a Cumiana e a Grugliasco » 49
  • I l contributo della piccola vedetta cuorgnatese » 50
  • I vescovi subalpini contro il pericolo comunista » 51
  • A ppendice al capitolo II » 55
  • Fonti » 57
  • Capitolo III
  • Preti in erba nella serra » 59
  • Un prete tutto altare, pulpito, confessionale » 59
  • Un levita vestito di nero dalla più tenera età » 61
  • Donna tentatrice. Vacanze «vendemmia del diavolo» » 62
  • Giaveno, Chieri, Torino-Metropolitano, Rivoli » 63
  • Fossati: non basta che i preti dicano Messa » 67
  • Qualche lezione clandestina sulla questione operaia » 68
  • Nonostante la guerra, numerosi preti novelli » 70
  • Don Pollano: «Franco, quegli occhi azzurri e gai» » 72
  • Appendice al capitolo III » 75
  • Fonti » 76
  • Capitolo IV
  • La gavetta in parrocchia » 77
  • L’equilibrio del terrore. L’Italia sceglie l’Occidente » 77
  • I cappellani del lavoro e i pellegrinaggi a Lourdes » 80
  • Tempi moderni: i paesi si svuotano, Torino esplode » 82
  • Pio XII accentratore per una Chiesa conservatrice » 85
  • Comunismo anticristiano, il grande spauracchio » 86
  • «Peregrinatio Mariae»: Domenico Peradotto e Mirafiori » 88
  • Nel dopoguerra anni floridi e forze ingenti » 91
  • Tirocinio al Convitto e prete da cortile in oratorio » 93
  • «Andavamo alla stazione ad aspettare i treni del Sole» » 96
  • Gli immigrati non sono «napuli» ma cittadini » 97
  • I cantanti di Sanremo. Il Grande Torino. Fausto Coppi » 99
  • La FIAT spadroneggia, Torino «un dormitorio» » 101
  • Nasce l’Europa unita. Italia ’61 sulle rive del Po » 104
  • Autostrade e trafori, cinema e televisione » 105
  • Dalla Settimana sociale al Congresso Eucaristico » 107
  • Il busto del duce finisce nella statua del Cafasso » 109
  • Appendice al capitolo IV » 110
  • Fonti » 112
  • Capitolo V
  • Giornalista del Concilio » 115
  • Il Vaticano II , un’illuminazione dall’Alto » 115
  • Fossati e Roncalli amici da cinquant’anni » 117
  • Da Giovanni a Paolo. Il Concilio continua » 120
  • Trio di preti-giornalisti: Cottino, Chiavazza, Peradotto » 122
  • Dalle steppe alla Resistenza e a «il nostro tempo» » 123
  • Murialdo, Reffo, Pinardi apostoli della buona stampa » 126
  • Jose Cottino, organizzatore di mille iniziative » 128
  • «La Voce del Popolo», vecchia e gloriosa bandiera » 130
  • «L’Italia» e i ricordi dei colleghi degli anni favolosi » 132
  • «Sul Concilio informavo i lettori e aggiornavo me stesso» » 136
  • Relatore molto gettonato del Vaticano II in Italia » 138
  • Il centrosinistra. La Conferenza Episcopale Italiana » 141
  • Appendice al capitolo V » 144
  • Fonti » 149
  • Capitolo VI
  • Il braccio di Pellegrino » 151
  • A sorpresa l’austero docente di Letteratura cristiana » 151
  • Parola d’ordine: il Concilio è finito, il Concilio comincia » 155
  • «Un bel prete biondo sulla pista da ballo» » 158
  • L’evangelizzazione e i convegni di Sant’Ignazio » 161
  • Consulente di Bachelet per il nuovo statuto dell’AC » 163
  • All’avanguardia nella pastorale della famiglia » 164
  • Evangelizzare la classe operaia. Camminare insieme » 166
  • Un caffè con Diego Novelli. La lettera del papa » 169
  • «Una vita davanti al volto della Sindone» » 173
  • Una bella compagnia di giornalisti e collaboratori » 175
  • Non ci si gingillava nelle stanze di corso Matteotti » 178
  • Il 95 per cento dei suffragi a un vicario generale mancato » 180
  • Appendice al capitolo VI » 182
  • Fonti » 190
  • Capitolo VII
  • Il direttore » 191
  • D on Allais: «Dite agli immigrati: il salario non basta» » 191
  • La Quaresima di fraternità e Giorgio Ceragioli » 193
  • «Sviluppo e pace» applica Populorum progressio » 197
  • Olivero e Madre Teresa, Ciotti ed Enzo Bianchi » 198
  • Dalle monache di Montiglio ai preti in America Latina » 203
  • La splendida pagina dei preti «Fidei donum» » 206
  • Dalla «primavera» di Praga all’«autunno caldo» » 208
  • I giovani cantano: la Chiesa sarà il nostro Vietnam » 211
  • Crisi devastanti: Isolotto, ACLI, Vandalino » 212
  • Il referendum sul divorzio non è la conta dei cattolici » 217
  • I tipografi: «Bravo don Franco». L’infortunio-Pollarolo » 220
  • Appendice al capitolo VII » 222
  • Fonti » 225
  • Capitolo VIII
  • Missione a Roma » 227
  • Nessuna incrinatura sull’aborto, male gravissimo » 227
  • ACLI, quell’infelice relazione del presidente » 229
  • Comunismo: Pellegrino distingue tra errore ed errante » 231
  • Il convegno «Evangelizzazione e promozione umana» » 233
  • Il tritacarne, la macchina del fango, il caso Bunmi » 236
  • Perché le dimissioni? «Vi porto nel cuore» » 238
  • Non è indiscreto offrire consigli » 240
  • «Bari aperta e accogliente. Torino chiusa e diffidente» » 242
  • Grande mobilitazione per l’operazione ministeri » 245
  • Il terrorismo. L’anno dei tre papi e della Sindone » 246
  • Riaccendere la speranza in una Torino plumbea » 249
  • «Il vescovo la mente e il cuore, don Franco il braccio» » 252
  • Appendice al capitolo VIII » 254
  • Fonti » 257
  • Capitolo IX
  • Vice di Ballestrero » 259
  • Vittorio e Carlo, il perdono contro la P.38 » 259
  • Contemplativo nel tumulto della metropoli » 260
  • Vicario generale a 51 anni, va ad abitare a Porta Palazzo » 263
  • Un errore madornale e un corso nel cuore della notte » 264
  • Molta comprensione per i preti che lasciano » 268
  • Evangelizzazione e promozione a misura di Torino » 270
  • Sull’asse centrale della famiglia e dei giovani » 273
  • Assalto alla Scuola di amministrazione aziendale » 275
  • Partecipazione travolgente attorno a Giovanni Paolo II » 276
  • FIAT e Chiesa su sponde opposte nell’autunno 1980 » 278
  • «Torino abbia presto giorni sereni e tranquilli» » 280
  • Il terremoto al Sud colpisce le nostre famiglie » 284
  • Coordinamento redazionale a «La Voce» » 285
  • Nuovo Codice di Diritto canonico e nuovo Concordato » 286
  • I parroci costruttori, liberati dai debiti » 289
  • Loreto, il capolavoro del tandem Ballestrero-Martini » 290
  • Le immagini bibliche di Martini e i fastidi di Ballestrero » 293
  • Appendice al capitolo IX » 294
  • Fonti » 297
  • Capitolo X
  • I poveri e i pavoni » 299
  • «Capii dai suoi occhi perché si chiamava padre» » 299
  • La sciagurata notte dell’Heysel a Bruxelles » 301
  • Torino sulle strade della riconciliazione » 302
  • La caccia all’esorcista e la psicosi del diavolo » 305
  • Il papa polacco sulle orme di don Bosco » 306
  • Il contestatissimo esame del C14 sulla Sindone » 310
  • Un convegno di studio trasformato in sarabanda » 313
  • I due «don» insieme contro l’emarginazione » 314
  • «Finché ci sarò io, nessuno ti toccherà» » 316
  • Dal monaco Ballestrero all’ambrosiano Saldarini » 318
  • In centro a Milano «il parroco di Gerusalemme» » 321
  • Saldarini: oggi divento cittadino di Torino » 322
  • 20 maggio 1990, Pier Giorgio Frassati beato » 325
  • Per don Franco inizia l’uscita di scena » 327
  • Camillo Ruini: 21 anni alla guida dell’episcopato » 329
  • Appendice al capitolo X » 330
  • Fonti » 337
  • Capitolo XI
  • Vice del vice di Saldarini » 339
  • Crollano il Muro, l’URSS e la Democrazia Cristiana » 339
  • «Torino è più laica di Milano» » 342
  • Famiglia fondata sul matrimonio. Non arrendersi all’aborto » 346
  • Basta elemosine! L’usura strappa l’anima alla gente » 349
  • Giovani, lavoro e sviluppo: i problemi della città » 351
  • L’asse Martini-Saldarini e «il nostro tempo di Milano» » 353
  • La Chiesa contro il disfacimento dell’Italia » 355
  • L’umile organizzazione della Settimana sociale 1993 » 359
  • Don Franco detta «i punti fermi» al governo Berlusconi » 361
  • Il convegno di Palermo e la lezione di 1.500 ragazzi » 365
  • Alla Consolata l’ultimo saluto a Ballestrero » 368
  • Appendice al capitolo XI » 370
  • Fonti » 374
  • Capitolo XII
  • Nella casa della Consolata » 377
  • Rettore della Consolata, la chiesa più amata » 377
  • Per il Sinodo massimo impegno e adesione convinta » 381
  • «La Voce del Popolo è stata la mia parrocchia» » 383
  • I restauri al santuario. Le «minchionerie» del Cafasso » 385
  • «A quel Lenzuolo aggrappata la città» » 388
  • Papa, Sindone, Torino: un grande abbraccio » 391
  • I lefebvriani rinnegano il vero spirito della Chiesa » 393
  • Saldarini, gran lavoratore e pastore sollecito » 395
  • Il figlio di immigrati diventa arcivescovo » 397
  • L’ostensione 2000 sul cammino dei giovani » 400
  • Dopo 34 anni don Peradotto lascia la Curia » 402
  • Bergoglio dall’Argentina manda a salutare don Franco » 404
  • Santo Volto, Islam, Gay Pride, Halloween » 405
  • Appendice al capitolo XII » 407
  • Fonti » 412
  • Capitolo XIII
  • Ponte con la società » 413
  • «Terra arata e seminata». Parrocchia, Concilio, AC » 414
  • L’anno di svolta per i tre preti giornalisti » 417
  • Un piccolo giornale «come la fionda di Davide» » 418
  • Dodici anni presidente dei settimanali diocesani » 420
  • Paolo VI: «Conoscevo il vostro presidente di fama» » 423
  • Divorzio: confronto a viso aperto fra i direttori » 424
  • La gente e i problemi delle «piccole Italie» » 426
  • «Per noi del COP, Torino si coniuga con don Franco» » 429
  • Non manca di idee e di naso per fiutare l’aria » 431
  • Ma sono cattoliche le nostre parrocchie? » 435
  • E chi non lo chiama? Non è capace a dire di no » 438
  • Appendice al capitolo XIII » 441
  • Fonti » 447
  • Capitolo XIV
  • Civis taurinensis » 449
  • Nel mondo del lavoro una crisi dopo l’altra » 449
  • Torinese dell’anno: «Le vicende mi passano sulla pelle» » 450
  • Gianni Agnelli: fede discreta, amore alla Consolata » 452
  • La FIAT emigra. Le preoccupazioni per Mirafiori » 454
  • Da Giovanni Paolo II al teologo Ratzinger » 456
  • «Sono di Cuorgnè, "cuore infuocato"» » 458
  • Giorni da favola con il circo bianco delle Olimpiadi » 461
  • L’ecatombe alla ThyssenKrupp: 7 operai arsi vivi » 462
  • Gli 80 anni nella Piccola Casa con 18 nipoti » 463
  • Con la sedia a rotelle in piazza San Carlo » 465
  • L’arcivescovo catechista ligure-piemontese » 468
  • «Il mio testamento? Gli editoriali su “La Voce”» » 470
  • Dialogava con gli oppositori e la stampa laica » 472
  • «Buono come il pane. Contento di essere prete» » 474
  • Post scriptum » 479
  • Appendice al capitolo XIV » 479
  • Fonti » 484
  • Appendice documentaria
  • Bibliografia di Franco Peradotto » 485
  • Bibliografia generale » 495
  • Riferimenti storici (1928-2010) » 499
  • Ringraziamenti » 505
  • Indice dei nomi » 507