Antologia di pensieri

di Igino Giordani e Gennaro Piccolo (ed.)

Disponibile

Compra libro a  20,00

Normalmente preparato per la spedizione
in un giorno lavorativo

Oppure acquista su

Informazioni

  • Isbn: 9788869295553

    Prezzo di copertina: € 20,00

    Stato: In catalogo, disponibile

    Anno:

  • Pagine: 528

    Rilegatura: brossurato

     

     

Autore

Con la collaborazione di: Luigi Mansi (Presentazione di), Marco Fatuzzo (Introduzione di)

Antologia di pensieri

di Igino Giordani e Gennaro Piccolo (ed.)

Igino Giordani (Tivoli, 27 settembre 1894 – Rocca di Papa, 18 aprile 1980), Servo di Dio, considerato confondatore accanto a Chiara Lubich del Movimento dei Focolari, è una tra le figure più significative e poliedriche della storia contemporanea. Deputato all’Assemblea Costituente e nella I Legislatura, intellettuale lucido e profondo, scrittore versatile, Giordani fu uno dei più vigorosi attori di eventi civili ed ecclesiali caratterizzanti il cuore del secolo ventesimo e protesi anche oltre. Polemista senza timori e fervido difensore della giustizia, non mancò mai di testimoniare, pur nell’atmosfera convulsa del secondo dopoguerra italiano, la sua fede (vera fonte della sua forza e della potenza del suo messaggio pacifista ed ecumenico). Profeta e costruttore instancabile della pace, con i suoi scritti e con la sua vita. Giornalista attento e voce altisonante per chi non poteva e non sapeva esprimersi, non esitò ad impugnare la sua penna nella difesa della libertà dell’uomo, annullata e calpestata dai regimi totalitari che caratterizzarono l’Europa del ’900. Politico fedele al suo compito di realizzatore della giustizia, non ebbe timore a scuotere i governi quando gli interessi particolari e privati prevalevano sul bene comune, e non esitò a criticare in maniera obiettiva i politici del suo stesso partito quando li vide succubi dei compromessi politici. Avvicinarsi a Giordani è trovarsi di fronte ad una figura che affascina ma che nello stesso tempo sconvolge la coscienza per la profondità del suo pensiero. A quarant’anni dalla sua scomparsa, Giordani è ancora qui, con i suoi scritti, e ci propone un messaggio urgente, affascinante e oneroso: un messaggio che non può lasciare indifferenti.

Cosa possiamo fare noi per la Pace? «Aprire il cuore come una conchiglia a raccogliere la voce oceanica dell’umanità e mettere a circolare l’amore e la ricchezza… il bene e i beni, sopprimendo gli sbarramenti di razza e classe, le dogane dello spirito, i pedaggi della felicità; vedere nell’uomo, chiunque esso sia, facchino o barone, socialista o liberale, estero o nazionale, bianco o colorato, stesso Dio in effige».

Igino Giordani, Le due città

L’immagine di copertina è una metafora della vita di Igino Giordani e del suo multiforme pensiero. Una successione di mattoni neri simboleggia la sua immersione profonda nel mondo della politica; i mattoni con i colori dell’arcobaleno che li intervallano rappresentano l’incidenza che il suo pensiero ha avuto nei diversi aspetti della vita (economia, lavoro, spiritualità, ecclesialità, socialità, bellezza, comunicazione…). La disposizione dei mattoni – a raggiera ed a cerchi concentrici – rimanda alla sua visione, ispirata dal carisma di Chiara Lubich, di una relazionalità sul modello trinitario fondata sull’amore reciproco.

Contenuti extra

Indice

  • Igino Giordani: note biografiche
  • Prefazione (mons. Luigi Mansi)
  • Introduzione (Marco Fatuzzo)
  • Capitolo I
  • Pensieri su Gesù in mezzo
  • Capitolo II
  • Pensieri su Gesù Crocifisso e Abbandonato
  • Capitolo III
  • Pensieri su la Chiesa
  • Capitolo IV
  • Pensieri su la Trinità
  • Capitolo V
  • Pensieri su la Santità
  • Capitolo VI
  • Pensieri su il Vangelo e il lavoro
  • Capitolo VII
  • Pensieri su la politica
  • Capitolo VIII
  • Pensieri su la pace
  • Capitolo IX
  • Pensieri su i laici
  • Capitolo X
  • Pensieri su la famiglia
  • Capitolo XI
  • Pensieri su l'anzianità
  • Capitolo XII
  • Pensieri su l'Europa
  • Capitolo XIII
  • Pensieri su Maria
  • Capitolo XIV
  • Pensieri su il fratello
  •