Contro vento

Una vita per la bioetica

di Elio Sgreccia

Disponibile

Compra libro a  14,00

Normalmente preparato per la spedizione
in un giorno lavorativo

Oppure acquista su

Informazioni

  • Isbn: 9788869293818

    Prezzo di copertina: € 14,00

    Stato: In catalogo, disponibile

    Anno:

  • Pagine: 208

    Rilegatura: brossurato

     

     

Autore

Con la collaborazione di: Paolo Marchionni (Introduzione), Paola Pellicanò (Introduzione)

Contro vento

Una vita per la bioetica

di Elio Sgreccia

Il racconto in prima persona di un protagonista che ha vissuto sin dalle origini la riflessione sulla bioetica all’interno della Chiesa cattolica ed è stato interlocutore di tutte le più importanti realtà nazionali e internazionali, confrontandosi con le diverse posizioni culturali ed etiche. Uno sguardo dall’interno ricco di particolari inediti.

Contenuti extra

Indice

  • Introduzione
  • (Paola Pellicanò, Paolo Marchionni)
  • Capitolo 1
  • Ricordi di famiglia
  • Capitolo 2
  • L'esperienza del seminario regionale e la crisi del clero
  • Capitolo 3
  • Fermenti diocesani e sociali. Dalle Marche a Roma
  • Capitolo 4
  • L'Università Cattolica del Sacro Cuore
  • Capitolo 5
  • La presenza negli organismi della Comunità Europea e i primi passi della bioetica
  • Album fotografico
  • Capitolo 6
  • Un nuovo modello bioetico: il personalismo ontologico e il metodo triangolare
  • Capitolo 7
  • Il Manuale di bioetica, veicolo di diffusione nel mondo
  • Capitolo 8
  • Il Centro e l’Istituto di Bioetica
  • Capitolo 9
  • Giovanni Paolo II e la vita
  • Capitolo 10
  • I viaggi e la diffusione del Vangelo della vita
  • Capitolo 11
  • Bioetica e pastorale della vita
  • Capitolo 12
  • Nuove tematiche e nuove istanze
  • Capitolo 13
  • Le sfide educative e la responsabilità dei laici
  • Capitolo 14
  • Bioetica e biodiritto
  • Capitolo 15
  • Le sollecitazioni alla politica
  • Capitolo 16
  • L’incontro con don Oreste Benzi e le «Case Famiglia» a Nidastore
  • Capitolo 17
  • Dalla narrazione del passato alla progettazione del futuro: perché «contro vento»