Fermati e ascolta il tuo cuore

Vivere oggi la Regola di San Benedetto

Questo libro verrà stampato in singola copia con tecnologia print on demand. Per la stampa ci vorranno indicativamente 5 giorni lavorativi.

Compra libro a  13,50

Questo libro verrà stampato in singola copia con tecnologia Print on Demand.
Per la stampa ci vorranno indicativamente 5 giorni lavorativi.

Oppure acquista su

Informazioni

  • Isbn: 9788874025060

    Prezzo di copertina: € 13,50

    Stato: In catalogo, disponibile

    Anno:

  • Pagine: 208

    Rilegatura: brossurato

     

     

Autore

Fermati e ascolta il tuo cuore

Vivere oggi la Regola di San Benedetto

L’Autrice – una monaca benedettina impegnata nei movimenti della vita religiosa a tendenza monastica – è fortemente persuasa che la regola di san Benedetto non è un cimelio del passato o solo per i mistici medievali. Nella tumultuosa città moderna le comunità monastiche sono oasi di pace e di contemplazione attiva. Il messaggio della regola di san Benedetto è incentivo a costruire una società più giusta e più libera dove la fraternità, la pace, la solidarietà, l’integrazione, la preghiera, l’umiltà, il lavoro, la stabilità, l’ospitalità sono connotati che nobilitano le relazioni umane e sociali.
«L’Osservatore Romano», 27 agosto 1999

Contenuti extra

Rassegna stampa

Il “senso” della croce |, 5 Novembre 2021

[…] Ovunque si guardi, nel nostro monastero, si vede una croce. Quando ero una giovane suora, pensavo che avrei preferito dei segni più emozionanti: pensavo che la croce fosse un po’ fuori moda. Dopotutto, dobbiamo tenere i nostri occhi sui momenti luminosi della vita e diffidare dei volti più oscuri della religione.E penso ancora che questo sia vero. Fino a un certo punto.La questione è, infatti, che con l’andare degli anni diventa sempre più evidente che la croce non è un aspetto oscuro della religione. È, al contrario, l’unica speranza che la nostra vita possa arrivare al trionfo passando attraverso la prova.La croce dice che possiamo risollevarci solo se riusciamo a sopportare. Ora, questo non è ciò che imparo dalla cultura che mi circonda.Al giorno d’oggi, ci si aspetta che ogni cosa abbia una durata istantanea: niente deve essere sopportato. Ci viene insegnato che non dobbiamo tollerare un raffreddore né un mal di schiena né una cattiva digestione. Vogliamo avere le cose quando ne abbiamo bisogno. Cambiamo scuola, lavoro e casa con la stessa indifferenza con cui cambiamo i vestiti.La vita, per noi, è molto, molto personale e molto, molto mobile. Così mobile e così privata, infatti, che la solitudine, la frammentazione e l’egoismo sono endemiche alla nostra cultura. Ci “facciamo gli affari nostri” mentre la gente intorno a noi imbroglia, mente e muore.Fonte: https://editrice.effata.it/libro/9788874025060/fermati-e-ascolta-il-tuo-cuore/ […]

Leggi tutto