Un monaco in ostaggio

La lotta per la pace di un prigioniero dei jihadisti

di Jacques Mourad e Amaury Guillem (ed.)

Disponibile

Compra libro a  15,00

Normalmente preparato per la spedizione
in un giorno lavorativo

Oppure acquista su

Informazioni

  • Isbn: 9788869294167

    Prezzo di copertina: € 15,00

    Stato: In catalogo, disponibile

    Anno:

  • Pagine: 184

    Rilegatura: brossurato

     

     

Autore

Con la collaborazione di: Dominique Lebrun (Prefazione di), Andrea Riccardi (Presentazione di), Francesca Piovano (Tradotto da)

Un monaco in ostaggio

La lotta per la pace di un prigioniero dei jihadisti

di Jacques Mourad e Amaury Guillem (ed.)

Il 21 maggio 2015, Jacques Mourad viene rapito nel suo convento di Mar Elian da due jihadisti dell’organizzazione denominata Stato Islamico. Durante la sua prigionia viene ripetutamente torturato e sfiora più volte la morte, ma proprio in quella drammatica situazione fa un’esperienza ancor più radicale: quella della grazia di Dio e della forza della preghiera, attraverso le quali arriva a gustare una pace e un coraggio fino ad allora sconosciuti. Dopo cinque mesi, aiutato da amici musulmani, riesce miracolosamente a fuggire.
Nel corso di questo racconto sconvolgente, padre Mourad ripercorre la sua infanzia, la sua vocazione e la storia della sua comunità impegnata nell’amicizia con i musulmani e a servizio della pace. Infine, invita anche ciascuno di noi a compiere un’irrevocabile scelta di non violenza, di incontro, di perdono, di amore incondizionato e di preghiera, senza la quale il mondo rischia di sprofondare sempre di più nella violenza.

«Questo è un libro ardente perché il mondo è ancora arso da questa guerra all’interno della quale ci accompagneranno le pagine che seguono».
M.or Lebrun

Contenuti extra

Indice

  • Presentazione (Andrea Riccardi)
  • Prefazione (Dominique Lebrun)
  • Introduzione. Suleymanya, Iraq
  • 1 – Mar Elian, Siria
  • 2 – Per una strada di montagna
  • 3 – Deserto siriano fra Qaryatayn e Palmira
  • 4 – Raqqa, autoproclamata capitale dello Stato islamico
  • 5 – Palmira
  • 6 – Qaryatayn
  • 7 – Cori, Italia
  • Conclusioni. Suleymanya
  • Allegati

Rassegna stampa

Formiche.net, 19 Giugno 2019

Andrea Riccardi, insieme alla Comunità di Sant’Egidio, ha promosso un incontro con padre Jacques Mourad, cofondatore della Comunità monastica di Mar Musa, sequestrato dall’Isis nel 2015 e autore del libro “Un monaco in ostaggio”, edito da Effatà editrice “Cominciava l’ottavo giorno di detenzione. Quando ho visto un uomo completamente vestito di nero, solo gli occhi…

Leggi tutto

Vatican News, 19 Giugno 2019

“Era il 21 maggio 2015, ero nel mio convento di Mar Elian, due giovani uomini mascherati e armati fanno irruzione. Prendono me e Boutros, un giovane postulante, ci fanno salire in macchina, ci legano…”. Inizia così il calvario di padre Jacques Mourad, monaco siro-cattolico, rapito dai jihadisti in Siria e miracolosamente fuggito, dopo mesi di…

Leggi tutto

Il Secolo XIX, 27 Giugno 2019

Oggi vive da rifugiato con i rifugiati a Suleymanya, nel Kurdistan iracheno. Ma noi gli parliamo mentre è a Roma, al Centro riabilitativo Don Gnocchi, dove si sta curando la schiena segnata dalle torture subite 4 anni fa dai jihadisti dell’Isis. Padre Jacques Mourad è un monaco e sacerdote siro-cattolico della diocesi di Homs, in…

Leggi tutto

Aleteia, 17 Giugno 2019

Il prete siriano racconta la sua esperienza di ostaggio dell’ISIS e la sua rocambolesca fuga piuttosto miracolosa. Ma, ancor più nel profondo, il monaco di Mar Musa e sacerdote di Mar Elian, confessa di come, proprio questa vicenda, gli abbia fatto sperimentare, attraverso la preghiera alla Vergine, la presenza costante di Gesù accanto a sé.…

Leggi tutto

TV2000, 17 Giugno 2019

Con la conduzione di Nicola Ferrante, padre Jacques Mourad, monaco e prete siro-cattolico, originario di Aleppo e confratello di padre Dall’Oglio ci racconta il suo rapimento avvenuto il 21 maggio 2015 nel convento di Mar Elian, per mano dell’ISIS per 5 mesi. Dal racconto della prigionia rifletteremo sul dialogo interreligioso a partire dal libro da…

Leggi tutto

Il Giornale, 27 Giugno 2019

Per mesi ha subito le più atroci torture, verbali e fisiche. Ma padre Jacques ce l’ha fatta: è sopravvissuto in una prigione jihadista in Siria e La Stampa lo ha intervistato, perché raccontasse la sua esperienza. Padre Jacques Mourad, monaco originario di Aleppo, in Siria, era stato sequestrato il 21 del 2015, portato via dal suo convento di Mar Elian: due ragazzi…

Leggi tutto

Vatican News, 19 Giugno 2019

“Un monaco in ostaggio. La lotta per la pace di un prigioniero dei jihadisti” è il titolo dell’autobiografia di padre Jacques Mourad. “Una testimonianza di fede che spiega chi è il cristiano d’Oriente” come evidenzia Andrea Riccardi, autore della presentazione del volume

Leggi tutto

Settimana News, 27 Febbraio 2020

Padre Jacques Mourad era rettore del santuario di Mar Elian e parroco della comunità siro-cattolica di Qaryatayn nella Siria centrale quando, il 21 maggio 2015, è stato rapito dai miliziani dell’ISIS. La sua vicenda è narrata nel libro Un monaco in ostaggio, la lotta per la pace di un prigioniero dei jihadisti, Effatà Editrice 2019.…

Leggi tutto