La Psicologia Individuale Comparata

Quaderni del Sestante 1

Compra libro a  8,00

Questo libro verrà stampato in singola copia con tecnologia Print on Demand.
Per la stampa ci vorranno indicativamente 5 giorni lavorativi.

Oppure acquista su

Informazioni

  • Isbn: 9788869293146

    Prezzo di copertina: € 8,00

    Stato: In catalogo, disponibile

    Anno:

  • Pagine: 96

    Contenuti: Index

    Rilegatura: brossurato

     

Autore

Con la collaborazione di: Melissa Angelini (Contributi), Giulia Caffaro (Contributi), Francesca Dogliani (Contributi), Gian Piero Grandi (Contributi), Stefania Torriano (Contributi), Francesca Falbo (Contributi), Ilaria Sada (Contributi)

La Psicologia Individuale Comparata

Quaderni del Sestante 1

La Psicologia Individuale Comparata (Quaderni del Sestante) è una raccolta di saggi a sfondo psicoterapico con l’intento di guidare il lettore in un viaggio nel mondo interno di ciascun uomo.
I temi affrontati e sviluppati dagli psicoterapeuti del «Sestante» costellano quelle che sono alcune delle questioni più profonde che si annidano e si possono celare nell’animo umano.
Sono offerte e riportate riflessioni teorico-cliniche su questioni quali ad esempio la tematica del riconoscimento e dell’importanza di sentirsi riconosciuti nella società, vuoi come uomini vuoi come persone; basti pensare come nei tempi antichi il riconoscimento avvenisse spesso a seguito di battaglie e uccisioni. «Mors tua, Vita mea» recitavano i latini, intendendo come il più forte si imponesse sui più deboli. Si è passati dalla concezione dell’Homo homini lupus a una più moderna in cui il riconoscimento avviene attraverso la parola e le proprie azioni. Quanto è importante per un bambino e per un uomo sentirsi riconosciuto.
È inoltre affrontata la tematica della narrazione; l’importanza di imparare e saper argomentare quelli che sono i nostri vissuti e le nostre esperienze ed emozioni. I giovani d’oggi, governati e immersi nella società delle immagini, hanno dimenticato o si sono disabituati a parlare e comunicare con gli altri.
Vengono affrontati alcuni dei vizi capitali e la loro costante presenza e pregnanza nelle nostre vite. Quali comportamenti disfunzionali possono scaturire da essi; comportamenti che spesso vengono attuati senza neanche porre particolare attenzione a quando si manifestano. Si pensi alla vergogna, alla superbia, alla gola intesa non solamente come lo smodato desiderio di mangiare ma di assimilare tutto ciò che ci circonda senza badare a ciò che è superfluo. Atteggiamenti e comportamenti attuali che mostrano uomini/ individui governati più dall’istintualità che dalla ragione. Perché la ragione comporta spesso il soffermarsi a riflettere e il mettere in atto la “scelta” che non sempre siamo disposti a fare. Quanto è importante il saper scegliere e il considerare tutte le possibili conseguenze delle nostre azioni.
Sarà trattato il tema del desiderio e del desiderio del desiderio: smisurata tendenza a non sapersi accontentare di ciò che si ha e tendere sempre al raggiungimento di obiettivi maggiori che non permettono all’uomo di godere dei propri successi. Desiderio che spinge a ricercare una continua perfezione e bramosia di potere.
Ecco alcuni degli spunti di riflessione presenti in questa raccolta di saggi.

Contenuti extra

Indice

  • Introduzione
  • Gian Piero Grandi p. 5
  • Le radici: pilastri della storia dell'uomo
  • Gian Piero Grandi p. 7
  • Gola, disturbi alimentari e oralità: considerazioni cliniche
  • Ilaria Sada e Melissa Angelini p. 15
  • La vergogna
  • Francesca Falbo p. 25
  • Superbia e complesso di superiorità
  • Stefania Torriano p. 37
  • L’intersoggettività
  • Melissa Angelini p. 47
  • L’atteggiamento
  • Giulia Caffaro p. 55
  • Quando il desiderio è nascosto nel faro dell’immaginario
  • Francesca Dogliani p. 63
  • Sulla via del riconoscimento
  • Gian Piero Grandi p. 71
  • Gli Autori p. 87
  • Il Sestante p. 89